Gli Chef di MasterChef pubblicità sta tornando con Foto - Testimonial Spot Pubblicitario MasterChef 2016 | dMusic.IT

Gli Chef di MasterChef pubblicità sta tornando con Foto - Testimonial Spot Pubblicitario MasterChef 2016

[right-side]
Avete appena visto lo spot pubblicitario MasterChef di sta tornando e volete conoscere come si chiamano i protagonisti della pubblicità? Di solito ogni spot ha una modella, modello, attore o attrice come protagonista, a volte anche una o un cantante o qualche personaggio famoso, e la maggior parte hanno anche una bella canzone come colonna sonora. Vedremo qui la modella MasterChef sta tornando e il modello.

Per quanto riguarda la musica, vi abbiamo già parlato della canzone pubblicità di MasterChef sta tornando (nella pagina trovi anche il video dello spot pubblicitario), mentre a seguire trovate tutti i dettagli, quindi i nomi, dei protagonisti, testimonial.

Vedi anche: pubblicità MasterChef - archivio testimonial, canzoni e musiche usate.

Pubblicità MasterChef sta tornando modella/modello testimonial: ecco come si chiamano e chi sono

Nella pubblicità "MasterChef sta tornando", l’attesa per la nuova stagione di MasterChef Italia si fa sempre più famelica? Non preoccupatevi: il cooking show più amato della TV torna il 22 dicembre alle 21.15 su Sky Uno HD!



Gli Chef di MasterChef pubblicità sta tornando con Foto - Testimonial Spot Pubblicitario MasterChef  2016


Andiamo quindi a vedere come si chiamano i testimonial che MasterChef ha scelto per la pubblicità sta tornando.

Modello MasterChef sta tornando: ecco il nome del testimonial

Il modello della pubblicità MasterChef sta tornando si chiama Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco, Bruno Barbieri, Joe Bastianich e a seguire trovate qualche informazione e le foto.

Joseph Bastianich, detto Joe (New York, 17 settembre 1968), è un imprenditore e personaggio televisivo statunitense, di origine italiana, attivo nel settore della ristorazione.
Figlio di Felice Bastianich e della cuoca Lidia Matticchio, nata a Pola durante il passaggio dall'Italia alla Jugoslavia, Joseph "Joe" Bastianich è nato il 17 settembre 1968 a New York. Quattro anni prima i suoi genitori avevano comprato il loro primo ristorante, il piccolo Buonavia di Forest Hills (Queens), mentre nel 1979 acquisirono il Villa Seconda. Quando Joe aveva tredici anni la sua famiglia vendette entrambi i ristoranti per lanciare il Felidia a Manhattan. Joe frequentò la Fordham Preparatory School nel Bronx ed il Boston College; in seguito iniziò a lavorare come bond-trader presso la banca Merrill Lynch di Wall Street, ma abbandonò presto questa carriera per intraprendere l'attività familiare. Nel 1993 Joe convinse i suoi genitori a investire con lui e aprire il ristorante "Becco" a Manhattan. Come per il "Felidia", anche il Becco fu un successo immediato che permise alla famiglia di aprire nuovi ristoranti anche fuori dalla città di New York. Il ristorante "Becco" è apparso in molti telefilm come Beverly Hills 90210 e Friends. Nel 1997 Felice e Lidia divorziarono dopo 31 anni di matrimonio. Il padre decise quindi di ritirarsi dagli affari legati alla ristorazione, cedendo le sue partecipazioni ai figli Joe e Tanya. Negli anni successivi Joe si associa con lo chef Mario Batali per aprire il "Babbo Ristorante e Enoteca", a cui il New York Times assegnò tre stelle. Continuando la collaborazione, aprirono altri sette tra ristoranti e punti vendita a New York: Lupa, Esca, Casa Mono, Bar Jamón, Otto, Del Posto e nel 2010 Eataly a Manhattan insieme a Oscar Farinetti.[1] A Los Angeles Bastianich e Batali aprono Osteria Mozza e Pizzeria Mozza (più tardi copiati a Marina Bay Sands, Singapore), ed a Las Vegas B&B Ristorante. Vicino a casa, il duo rilanciò il Tarry Lodge a Port Chester, New York. Nel 2010, Del Posto diventa il primo ristorante italiano con una recensione da quattro stelle del New York Times in 36 anni. Nell'agosto 2013 apre il ristorante Orsone a Gagliano, frazione di Cividale del Friuli (UD), con lo scopo di portare nella sua terra d'origine la cultura gastronomica che ha appreso in tutto il mondo assieme alla mamma Lidia. Bastianich ha fondato inoltre tre aziende vinicole: l'Azienda Agricola Bastianich a Buttrio e a Cividale del Friuli (Udine); La Mozza s.r.l. di Magliano in Toscana in Maremma, e la TriTono a Mendoza, Argentina; ha acquisito il marchio Brandini a La Morra, in Piemonte. Dal 2011 è giudice di MasterChef Italia insieme a Bruno Barbieri e Carlo Cracco e dal 2015 con Antonino Cannavacciuolo. È stato giudice di cinque edizioni di MasterChef USA (2010-2014) e tre di MasterChef Junior USA insieme a Gordon Ramsay e Graham Elliot. Nell'estate del 2015 riprende l'attività il ristorante Ricci di piazza della Repubblica a Milano con soci Bastianich, Belén Rodríguez, Luca Guelfi e Simona Miele (già titolari del Petit Bistrot di Milano e Miami).

Antonino Cannavacciuolo (Vico Equense, 16 aprile 1975) è un cuoco e personaggio televisivo italiano. È noto anche come conduttore: nel 2013 ha girato la prima serie di episodi della versione italiana di Cucine da incubo, in onda prima sul canale Fox Life della piattaforma satellitare Sky Italia e su Cielo, e poi, dal 2016, sul canale NOVE di Discovery Italia. Nel 2015, si è unito al trio di giudici nella quinta stagione di MasterChef Italia. Inoltre, è stato scelto come Ambassador di Expo 2015 con il prodotto dei Limoni di Sorrento. Durante la sua carriera di Chef è stato premiato con 2 stelle Michelin, 3 forchette della Guida Gambero Rosso nel 2003 e 3 cappelli della Guida de L'Espresso. Seguono altri riconoscimenti, tra cui il posizionamento tra i Foodie Top 100 Restaurants Europe nel 2013. Biografia[modifica | modifica wikitesto]
Nato a Vico Equense, Antonino Cannavacciuolo ha studiato presso la locale scuola alberghiera, conseguendo l'attestato di cucina nel 1994. Suo padre era un autentico artista della decorazione, professore di cucina dell'Istituto alberghiero di Vico Equense. Dopo varie esperienze lavorative nella provincia napoletana, ha lasciato la sua terra per intraprendere la strada verso il nord. Seguono periodi di stage presso rinomati tristellati francesi nella regione dell'Alsazia. Ha lavorato nelle cucine di grandi ristoranti francesi, quali l'Auberge dell'Ill di Illhaeusern e il Buerehiesel di Strasburgo, oltre che nel ristorante del Grand Hotel Quisisana di Capri, quando la cucina era tenuta da Gualtiero Marchesi: collaborazione però smentita da Marchesi. Nel 1999 assume, insieme alla moglie Cinzia Primatesta, la gestione della dimora storica in stile moresco Villa Crespi, a Orta San Giulio sul Lago d'Orta, di cui ancora oggi ricopre il ruolo di Chef Patron. Dal 2012 Villa Crespi, che è sia hotel con 14 camere e suite che ristorante con 50 coperti, è entrata nel circuito Relais & Châteaux. Nel 2003 Antonino Cannavacciuolo riceve la prima stella Michelin e nel 2006 gli viene conferita la seconda. Nel 2013 conduce le prime tre stagioni di Cucine da incubo, programma televisivo in onda su Sky Italia e successivamente la quarta stagione in onda su NOVE di Discovery Italia. Nel 2013 esce il primo libro di ricette "In cucina comando io" pubblicato da Mondadori e una pagina del calendario Lavazza. L'anno successivo viene pubblicato, sempre da Mondadori, il secondo libro dal titolo "Pure tu vuoi fare lo Chef?", un'opera autobiografica che impartisce le nozioni fondamentali per approcciarsi al mestiere del cuoco. Il 6 marzo 2015 viene annunciato il suo ingresso come quarto giudice del talent show televisivo MasterChef Italia, dove, a partire dalla quinta stagione, si aggiunge a Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Carlo Cracco. A fine ottobre 2015 apre un locale nel centro della città di Novara, il Cannavacciuolo Café & Bistrot, un café e bistrot aperto dalla colazione al dopocena. A novembre 2015 organizza il primo evento formativo della Cannavacciuolo Academy presso l'hotel Sheraton di Malpensa, evento a cui prendono parte circa 1.000 persone. A marzo 2016 pubblica il suo terzo libro "Il piatto forte è l'emozione", edito da Einaudi; 50 ricette con focus sulle materie prime. Ad aprile 2016 il secondo evento formativo si svolge allo stadio Olimpico di Roma registrando 1.400 partecipanti.
La grande novità del 2017 sarà l'apertura di un Bistrot a Torino.

Carlo Cracco (Creazzo, 8 ottobre 1965) è un cuoco, personaggio televisivo e ristoratore italiano.
Dopo aver frequentato l'istituto alberghiero "Pellegrino Artusi" di Recoaro Terme e aver lavorato nel ristorante "Da Remo" di Vicenza, la svolta professionale avviene quando nel 1986 collabora con Gualtiero Marchesi, a Milano. In seguito lavora nella Meridiana di Garlenda (Savona) e in Francia. Ha vissuto per tre anni in Francia dove ha studiato la cucina francese presso Alain Ducasse (Hotel Paris) e Lucas Carton (Paris, Senderens). In seguito Carlo Cracco è tornato in Italia, a Firenze, dove è stato Chef presso l'Enoteca Pinchiorri ottenendo due stelle Michelin. Gualtiero Marchesi lo chiama nuovamente per l'apertura del suo ristorante L'Albereta a Erbusco (BS), dove Cracco ha lavorato come chef per tre anni. Subito dopo ha aperto Le Clivie in Piobesi d'Alba (CN). Dopo pochi anni, ha accettato l'invito della famiglia Stoppani, proprietaria del Peck, fondato nel 1883, per l'apertura del ristorante Cracco Peck, dove Cracco oggi lavora come Chef Executive. Dal 2007 il ristorante ha solo il suo nome. Dal 2011 conduce MasterChef Italia con Bruno Barbieri, Joe Bastianich e, dal 2015, con Antonino Cannavacciuolo. Dal 2012 è presidente dell'Associazione non profit Maestro Martino. Il 13 febbraio 2013 partecipa al Festival di Sanremo, condotto da Fabio Fazio, per proclamare la cantante Annalisa. Ha avuto due figlie da un precedente matrimonio, e due figli dall'attuale moglie Rosa Fanti.
Da metà febbraio 2014 ha dato vita al bistrot Carlo e Camilla in segheria, che prende il nome da una vecchia segheria in disuso, mantenuta nella sua struttura originale, nella zona dei Navigli di Milano.
Dal 17 aprile 2014 conduce la prima edizione italiana di Hell's Kitchen Italia in onda su Sky Uno e dal 21 maggio 2015 la seconda, sempre su Sky Uno.
Nel 2016 è testimonial della nuova campagna pubblicitaria della Scavolini.

Bruno Barbieri (Medicina, 12 gennaio 1962) è un cuoco, personaggio televisivo e ristoratore italiano. Nel 1979 ha la possibilità di lavorare come terzo cuoco sulle navi da crociera e di conoscere così culture culinarie di diversi paesi. Dopo un anno e mezzo torna in Italia e comincia a lavorare in piccoli locali della riviera romagnola in qualità di chef di partita. Segue corsi di perfezionamento anche all'estero e, dopo un certo tempo, approda alla Locanda Solarola di Castel Guelfo; il ristorante guadagna per due anni consecutivi due stelle Michelin. Avvalendosi della collaborazione di Giacinto Rossetti, Mauro Gualandi e Igles Corelli, gestisce poi il ristorante Il Trigabolo di Argenta (FE); negli anni novanta anche quest'ultimo si aggiudica il prestigioso riconoscimento. Grazie all'intervento di Barbieri, anche il ristorante Grotta di Brisighella di Brisighella (RA) ottiene una stella Michelin. Lo chef apre poi il ristorante Arquade nell'Hotel Villa del Quar-Relais & Châteaux di San Pietro in Cariano (VR). Il locale compare sulle guide gastronomiche del 2007 con due stelle Michelin, mentre Gambero Rosso lo segnala con tre forchette. Nel luglio del 2010 Barbieri decide di lasciare le cucine dell'Arquade per trasferirsi in Brasile. Nel 2011, grazie alle sue sette stelle Michelin (una stella alla Grotta di Brisighella di Brisighella, due a Il Trigabolo di Argenta, due alla Locanda Solarola di Castel Guelfo e due all'Arquade di San Pietro in Cariano) è stato lo chef italiano con il maggior numero di riconoscimenti di questo tipo.
Autore di numerosi libri, tra cui uno del 2007 dedicato alla cucina senza glutine (Squisitamente senza glutine), è protagonista di programmi televisivi di successo per l'emittente Gambero Rosso Channel e collaboratore di varie radio. Dal 2011 è uno dei giudici del programma culinario MasterChef Italia (in onda su Sky Uno), insieme a Joe Bastianich, Carlo Cracco e dal 2015 con Antonino Cannavacciuolo. Dal 2013 fa parte della giuria di Junior MasterChef Italia. Nel marzo del 2012 apre, a Londra, il ristorante Cotidie, che però lascia un anno dopo allo chef Marco Tozzi a causa dei suoi eccessivi impegni lavorativi. Per la stagione televisiva 2015-2016 è un inviato di Rai 2 nel programma calcistico Quelli che il calcio, per cui segue le partite casalinghe del Bologna. Dal 2016 apre a Bologna un nuovo ristorante, il Fourghetti.

Foto modella e modello Pubblicità MasterChef sta tornando: le immagini dello spot


[ads-post]
































Cerchi altri modelli, modelle o canzoni delle pubblicità di MasterChef ?

Canzone e modello/modella testimonial Pubblicità MasterChef : Tutti gli spot, le musiche e nomi con foto dei testimonial protagonisti scelti da MasterChef
Modello e modellaTestimonial spot Pubblicitari: Raccolta con i nomi di modelli più cercati degli spot pubblicitari (tutti quelli che abbiamo raccolto per voi)
Spero di avervi aiutato e per qualsiasi cosa, potete contattarmi tramite email. Seguitemi su Facebook e Twitter, mettete un mi piace e verrete aggiornati direttamente in bacheca quando pubblico nuove guide o aggiorno quelle già scritte!

Come ci chiama la modella e il modello della Pubblicità di MasterChef sta tornando del 2016. Ecco chi sono i testimonial protagonisti dello spot

EDIT
Powered by Blogger.